Le giornate della Polizia Locale e Sicurezza Urbana: un programma di formazione teorica e pratica sempre più apprezzato

Grande soddisfazione per la 37^ edizione de “Le giornate di Polizia Locale e Sicurezza Urbana”, organizzate dal Gruppo Maggioli.

Patrocinato da ANCI (Ass.ne Naz.le Comuni d’Italia), Ministero dell’Interno, Regione Emilia Romagna, Provincia di Rimini, Comune di Riccione e U.P.I. (Unione Province d’Italia), l’evento di rilievo nazionale più importante per il settore Polizia Locale ha registrato la presenza di oltre 2000 operatori tra Comandanti, ufficiali ed agenti, oltre a dirigenti, amministratori e funzionari di enti pubblici e, soprattutto, ha riscontrato un sempre maggiore apprezzamento per l’importanza dei temi trattati e la qualità delle relazioni. Ancora oggi, da tutta Italia pervengono infatti agli organizzatori attestazioni di stima e soddisfazione per la formazione ricevuta.

“Le giornate di Polizia Locale”, che da quest’anno hanno “assorbito” nel titolo anche la specifica di “Sicurezza Urbana”, per via della sempre maggiore attenzione, che questo contesto richiede al settore, si distingue anche per la molteplicità di occasioni offerte ai partecipanti, prima fra tutte quella dell’aggiornamento sulle tematiche di servizio, sia teoriche che pratiche (numerosi i workshop dedicati a questi ultimi aspetti), ma anche per una qualificata mostra di prodotti, allestita, grazie alla presenza di oltre 100 aziende espositrici, che garantiscono un’ampia e completa rassegna di tecnologie e prodotti per il settore.

Oltre alle sessioni del Convegno, nell’edizione 2018 hanno ricevuto molta attenzione anche i momenti di confronto e discussione sulle più importanti questioni aperte riguardanti la Polizia Locale (in primis il focus incentrato sull’iniziativa di alcune regioni capofila, che hanno costituito un tavolo di lavoro per presentare una proposta di Riforma della Legge Nazionale sulla Polizia Locale,
condivisa e partecipata, che risponda ai bisogni della categoria e dei cittadini della società contemporanea), nonché le specifiche iniziative tese a qualificare gli aspetti comunicativi del settore: dalla seconda edizione del concorso “Scatta e Vinci”, promosso per rappresentare per immagini le molteplici attività della categoria e il Concorso Sicurezza Urbana e il workshop dedicato alla “Comunicazione per la Polizia Locale”. Molto apprezzati anche i diversi training operativi.

Quanto è avvenuto al Palazzo dei Congressi di Riccione è stato possibile grazie alle dissertazioni di 200 relatori tra i maggiori esperti del settore e qualificati rappresentanti di Enti Locali, che hanno trattato gli approfondimenti dedicati a Circolazione Stradale, Sicurezza Urbana e Videosorveglianza, Immigrazione, Polizia Giudiziaria, Attività Economiche, Ambiente, Edilizia.

Ricca anche la presenza delle associazioni di Polizia Locale e delle rappresentanze sindacali, che hanno valorizzato “il programma di Riccione” con sessioni dedicate ad approfondimenti specifici.

Sempre molto partecipata anche la sessione di UIL FPL, che ha dato risalto  alla sicurezza urbana con l’esplicito collegamento al ruolo che i diversi Corpi cittadini rivestono nella società italiana. Trattazione scelta, come si legge in una nota ufficiale, confidando che il convegno di Riccione, anche questa volta, “preceda importanti conquiste per gli operatori del settore”.

La sessione in questione ha visto la presenza di esponenti del Governo, tra cui i Sottosegretari agli Interni, on. Nicola Molteni e on.Carlo Sibilia, il Sottosegretario alla Pubblica Amministrazione, on. Mattia Fantinati e l’eccezionale intervento di Vittorio Sgarbi, che ha fatto visita all’evento nazionale ed ha visionato gli stand, incontrato gli organizzatori e i partecipanti tutti. Sgarbi ha sottolineato l’importanza di misure in grado di valorizzare realmente la Polizia Locale, per restituire la dignità che questi operatori della sicurezza meritano. Tra i tanti esponenti del mondo politico e istituzionale erano presenti anche il Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini e il vice presidente Anci, Umberto di Primio.

Non certo da ultime, vanno ricordate le apprezzate sessioni di apertura del convegno dedicate all’antiterrorismo e alla gestione preventiva e operativa dei possibili eventi critici. In primo piano sono state trattate anche  le procedure e i protocolli per la gestione di soggetti armati e l’analisi delle nuove tecniche operative con gli strumenti di autotutela in dotazione.

E’ impossibile, nell’economia di questi spazi, citare tutte le importanti occasioni formative del programma ed è per questo, che si rimanda il lettore alla visione delle relazioni del convegno e si dà appuntamento al 2019 per la 38° edizione de “Le Giornate della Polizia Locale e Sicurezza Urbana”!

 Barbara Riva

 

Proposte Editoriali – i Periodici