• 40ª EDIZIONE LE GIORNATE DI POLIZIA LOCALE E SICUREZZA URBANA - RICCIONE- 15-16-17 SETTEMBRE 2021 – EVENTO IN PRESENZA

Rilevazioni incidenti stradali: la tecnologia a supporto dell’osservazione

I mesi appena passati hanno purtroppo registrato ancora un assurdo primato degli incidenti stradali nel nostro Paese e soprattutto di quelli in aree urbane. L’estate in molte strade italiane si è macchiata di eventi sinistri che hanno coinvolto persone di tutte le età e generi. Velocità, alcol, droga e “distrazioni” appaiono le cause principali alla base di eventi sinistri sempre più difficili da rilevare.
Ad affrontare la complessità del fenomeno per quanto di competenza, entra quotidianamente in campo la Polizia locale. Il compito è molto delicato e, alla luce dell’inasprimento delle normative ed in particolare della legge sull’omicidio stradale, pone gli operatori di polizia tutti di fronte a sempre maggiori responsabilità, morali, oltre che di servizio.
Compiere del tutto involontariamente un errore in un rilievo di un sinistro stradale può comportare infatti, oggi più che mai, conseguenze molto pesanti alle persone che vengono ritenute responsabili dell’evento. Il tutto si amplifica e diviene ancor più delicato, quando l’operatore si trova di fronte ad un sinistro stradale con fuga, i cui casi sono sempre più in aumento.
Di fronte a questa evoluzione di leggi, tecnologie, comportamenti, nonché al richiamo dell’Unione Europea, che ancora una volta, fissa l’obiettivo di riduzione degli incidenti stradali di tipo mortale quale prioritario, la Polizia locale non può, che sentirsi ogni giorno più bisognosa di un’alta formazione e di un continuo aggiornamento nel campo dell’infortunistica stradale: nonostante la riconosciuta esperienza maturata negli anni.
Questo il motivo che ha portato ANVU, Associazione Professionale Polizia Locale d’Italia, presieduta da Silvana Paci a “ri-parlare” di infortunistica stradale e a farlo anche in modo molto operativo. Il tema, di grande attualità, sarà trattato a “Le Giornate di Polizia Locale e Sicurezza Urbana 2019” dalla nota associazione, tra le prime a collaborare con Maggioli S.p.A. per l’organizzazione di sessioni a cura delle associazioni di settore, con la promozione di seminari di specializzazione sempre di alto livello.
L’incontro formativo “L’infortunistica stradale nel terzo millennio” si terrà venerdì 20 settembre p.v. dalle 9,00 alle 12,30 e dalle 15 alle 18,30.
Relatori prestigiosi, porranno massima attenzione agli aspetti connessi all’attività di raccolta delle prove, a quelli delle indagini per la ricostruzione della dinamica e per l’attribuzione delle responsabilità, nonché a quello delle nuove tecnologie a supporto delle polizie locali.
Un’occasione importante quella offerta da ANVU perché è ormai chiaro a tutti che la gestione degli infortuni in strada, anche se attività da sempre gestita dalla Polizia locale, richiede continua formazione sia per evitare eventuali reiterazioni di alcune prassi sia per la possibilità di sfruttare al massimo le potenzialità delle nuove tecnologie sia, ovviamente, per evitare il più possibile errori che possano far scattare responsabilità e pene pesanti anche alla luce della normativa sull’omicidio stradale.
La sessione offrirà una vera e propria formazione agli operatori e si caratterizzerà per attività di tipo interattivo fra relatori e partecipanti. Ad esempio, saranno confrontati in aula verbali di accertamento ed atti e verranno fornite indicazioni in merito alla loro corretta compilazione. Ancora, sarà dettagliatamente illustrato, grazie al contributo del vice ispettore di Polizia di Stato, Alessandro Zandra come impiegare strumenti sulla scorta del black box e dascam nella ricostruzione della dinamica dell’incidente stradale e per l’attribuzione delle responsabilità, nonché come acquisire informazioni da sistemi infotainment ed event data record.
Si alterneranno importanti focus sui sistemi di sicurezza car seat, quindi i dettagli della normativa specifica da seguire per effettuare controlli ed attività investigative conseguenti all’incidente stradale, curato da Massimo Gualtieri, esperto europeo in materia e su come affrontare casistiche di incidenti stradali che coinvolgono mezzi pesanti e ciclisti, curati rispettivamente dai Commissari Superiore di Polizia locale, Davide Golfieri e Paolo Girotti.
Non mancherà l’intervento dedicato ai problemi legati alla pirateria stradale e alle indagini di PG, curato dall’esperto di rilievo internazionale, Raffaele Chianca. Assai interessante anche l’intervento conclusivo dedicato agli accertamenti da effettuare su campioni organici con procedura di catena di custodia: è fondamentale infatti che chi rileva un sinistro stradale sia prudente sia rispetto alla situazione in cui è necessario richiedere le analisi con speciale conservazione in sicurezza di liquidi organici ed ematici, sia su come leggerne gli esiti. Argomenterà sul tema Chiara Pesci, primario dell’ospedale di Carpi.
A condurre le importanti moderazioni delle diverse sessioni formative saranno il consigliere di Stato Antonella Manzione e il Comandante Generale del Comando di Polizia locale di Roma Capitale, Antonio di Maggio. Le aperture dei lavori saranno invece affidate a Silvana Paci e Gaetano Barione, rispettivamente presidente nazionale e segretario generale dell’associazione ANVU.

Per consultare l’intero programma della sessione, clicca qui.

Barbara Riva